Sira Industrie chiude il 2018 con numeri record: +32% ricavi e + 50% EBITDA

Il Consiglio di Amministrazione di Sira Industrie S.p.A., indirettamente partecipata dal veicolo quotato di permanent capital NB Aurora, ha approvato lo scorso 20 maggio il bilancio consolidato relativo all’esercizio 2018, che conferma l’eccellente performance operativa del primo semestre dello scorso anno. Sira Industrie, storica azienda bolognese produttrice di radiatori in alluminio per riscaldamento e componenti d’alluminio pressocolato per l’industria, ha infatti registrato un fatturato di 128 milioni di euro con un incremento di circa 31 milioni rispetto allo stesso periodo del 2017 (+32%), grazie in particolare allo sviluppo della divisione Automotive/Die Casting, che fornisce componenti pressocolati in alluminio e stampi per pressocolata, destinati all’industria meccanica e all’automotive.

L’EBITDA del 2018 è pari a 10,3 milioni di euro con un incremento pari a quasi il 50% rispetto all’anno precedente. Il reddito operativo è quasi raddoppiato, attestandosi a 4,8 milioni di euro mentre l’utile netto sfiora i 2 milioni di euro. La posizione finanziaria netta è migliorata di 7,5 milioni di euro con un taglio dell’indebitamento netto pari al 30%. Nel breve periodo la strategia del Gruppo, che opera con sette stabilimenti produttivi nel mondo, prevede il rafforzamento del business automotive tramite nuovi investimenti per circa 30 milioni di euro e una strategia di espansione delle attività di produzione in Cina, Nord Africa ed Europa. Il Gruppo Sira Industrie si compone di due diverse divisioni di produzione: Automotive/Die Casting e radiatori per il riscaldamento realizzati con diverse tecnologie: BIMETAL in acciaio/alluminio, in alluminio pressocolato ed estruso , radiatori elettrici, termoarredo in acciaio.

0 Condivisioni