Mecal entra nel Gruppo Voilàp e affianca Elumatec, Emmegi e Tekna

La holding modenese Voilàp (brand che nel 2018 ha sostituito il nome storico Gruppo Cifin), tra i primi fornitori mondiali di tecnologie per la lavorazione di profili in alluminio, pvc e acciaio, ha iniziato il 2020 annuncuiando una nuova acquisizione industriale. Il gruppo ha infatti acquisito l’80% dell’azienda pavese Mecal, storico costruttore di macchine per lavorare l’alluminio tailor made fondato nel 1978 da Ennio Cavezzale (che resterà alla presidenza dell’azienda così come resterà operativa la moglie Rosella Meschini), con una fabbrica di 44 mila metri quadri all’avanguardia tecnologica a Frascarolo (Pavia), 150 dipendenti e un giro d’affari superiore ai 30 milioni di euro, realizzato per il 75% all’estero.
Si tratta della quinta acquisizione in sei anni da parte del gruppo modenese, presente non solo nel business delle macchine e dei software per lavorare alluminio, pvc, acciaio e vetro ma anche nelle tecnologie digitali per le smart city, con otto stabilimenti produttivi (tra Italia, Germania, Bosnia e Cina), una rete diretta di 40 filiali commerciali, una forza lavoro di oltre 1.400 persone e un fatturato complessivo 2019 di oltre 300 milioni di euro, per il 90% realizzato oltreconfine.
Mecal si inserisce nel core business storico di Voilàp e consolida la
Divisione industriale del Gruppo, rafforzando una leadership già riconosciuta nel mondo della lavorazione dell’alluminio, del pvc e delle leghe leggere con i marchi Elumatec, Emmegi e Tekna.

0 Condivisioni