Magaldi festeggia 90 anni di attività

Il Gruppo celebra il suo Novantesimo anniversario nella sede di Salerno e annuncia un importante accordo con Mitsubishi per lo sviluppo della tecnologia STEM® per impianti solari a concentrazione

di Roberto Guccione

Lo scorso 7 ottobre, il Gruppo Magaldi ha festeggiato i suoi primi 90 anni di attività insieme a quanti hanno contribuito al successo dell’azienda che, da piccola realtà artigianale di provincia del Sud Italia, è cresciuta fino a farsi industria di respiro internazionale, con sedi in 4 continenti e migliaia di progetti in tutto il mondo.
All’evento per celebrare il passato, il presente e il futuro di una famiglia e di un’impresa che è fiore all’occhiello dell’imprenditoria italiana e grande testimonianza del Made in Italy, hanno partecipato dipendenti, autorità locali e nazionali, personalità del mondo imprenditoriale ed alcuni tra i più importanti clienti provenienti da tutto il mondo.
Filo conduttore dalla giornata sono stati invenzione e innovazione, un punto distintivo per la Magaldi, che investe ogni anno il 3,5% del suo fatturato in R&S per rispondere alle sempre nuove e pressanti esigenze di un mercato in continua evoluzione. A suggellare il costante impegno all’innovazione è stato l’annuncio della collaborazione con il colosso giapponese Mitsubishi per lo sviluppo tecnico e commerciale di STEM, la tecnologia per impianti solari a concentrazione sviluppata dal Gruppo Magaldi. Tale accordo – come affermato dal Cav. Mario Magaldi – proietta l’azienda verso una dimensione sempre più globale nel settore delle rinnovabili. Con l’occasione del Novantesimo anniversario, a Buccino (Salerno) sono state aperte aperto le porte dello stabilimento produttivo, successivamente si è entrati nel vivo delle celebrazioni con un convegno tenutosi, nel Palazzo di Città a Salerno, dove ha sede il quartier generale della Magaldi, cuore pulsante di tutte le attività di ingegneria e R&S. Ad intervenire sui temi dell’internazionalizzazione e dello sviluppo tecnologico sono state note personalità del mondo imprenditoriale e politico tra cui il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il Presidente di SIMEST Salvatore Rebecchini, il prof. Luigi Nicolais (Università di Napoli), Yasuhiro Yamauchi e Emmanuel Kakaras per Mitsubishi Hitachi Power Systems, Mr. Ozeki di Kawasaki Heavy Industries, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’Assessore all’Internazionalizzazione della Regione Campania Valeria Fascione. La giornata si è poi conclusa con la cena di gala che ha visto la partecipazione del Governatore della Regione Campania, On. Vincenzo De Luca, nell’incantevole scenario della Stazione Marittima di Salerno, ultima opera del celebre architetto Zaha Hadid.

0 Condivisioni