Estrusione e tecnologie innovative di riscaldo delle billette

Il 4 aprile prossimo si terrà a Capriolo (Brescia) una giornata di studio sull’estrusione dell’alluminio organizzata da A&L e GMS, che presenterà in anteprima l’innovativo sistema HEH (High Efficiency Heater) di preriscaldo a induzione delle billette per estrusione

di Roberto Guccione

L’estrusione dell’alluminio è una tecnologia flessibile e in costante evoluzione nei materiali, nelle macchine e nelle leghe. La rincorsa alla miglior competitività del processo, infatti, si accompagna all’innovazione tecnologica e all’introduzione di nuove soluzioni impiantistiche per ottenere un semilavorato al migliore stato dell’arte. Per fare il punto su questo percorso di sviluppo, GMS (Engitec Group) e la rivista A&L organizzano una giornata di studio sull’estrusione dell’alluminio, con un focus sulle nuove tecnologie per il riscaldamento magnetico delle billette e in particolare sul procedimento di preriscaldo HEH (High Efficiency Heater) con magneti permanenti rotanti inventato da INOVALAB, uno spin-off dell’Università di Padova, e sviluppato in scala industriale da GMS. La giornata di studio si terrà il 4 aprile 2019 presso il centro congressi Villa Evelina di Capriolo (Brescia) e si rivolge ai protagonisti della filiera dell’estrusione, dai progettisti e costruttori di impianti agli estrusori, agli utilizzatori finali e al mondo universitario e della ricerca.
Il programma prevede la presentazione di un quadro aggiornato dell’estrusione a livello regionale e globale, l’analisi dei recenti progressi nelle tecniche di estrusione con un focus sui forni di preriscaldo magnetico delle billette e sui fenomeni tipici del processo di estrusione collegati alla nuova tecnologia. Si parlerà anche delle leghe da estrusione più innovative proposte sul mercato, da quelle tradizionali alle principali varianti messe a punto dai produttori sino alle nuove composizioni più avanzate, dando evidenza dei continui progressi sul piano metallurgico, per avere miglioramenti qualitativi e quantitativi nella produttività e nell’ottimizzazione delle proprietà finali degli estrusi.
Il tema del mercato degli estrusi in Italia ed in Europa ed un’attenta analisi dello stato del mercato aggiornato alla data dell’evento verrà affrontato definendo i vincoli tecnologici necessari ad orientare il progetto verso la massima efficienza produttiva, limitando scarti e correzioni.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: