Alluminio: la soluzione perfetta per molte applicazioni strutturali

Una sintesi delle soluzioni proposte da Bayards, azienda olandese fondata più di 50 anni fa che
ha sviluppato un sistema complesso di profilati e componenti per strutture leggere, resistenti, durevoli, esenti da manutenzione e resistenti alla corrosione

di Alberto Pomari

Bayards è famosa nel mondo per la sua vasta gamma di strutture offshore in lega leggera ed è all’avanguardia nello sviluppo di realizzazioni complesse con soluzioni su misura per ogni cliente. L’azienda conosce e sfrutta al meglio la versatilità dell’alluminio, un materiale che con grande flessibilità ingegneristica, permette di costruire strutture più leggere fino al 60% rispetto a equivalenti manufatti in acciaio. L’alluminio è resistente alla corrosione salina dell’acqua di mare e per questo motivo il metallo leggero è la soluzione perfetta per l’industria offshore. Bayards sta lavorando insieme a importanti contractor come Hyundai, Samsung, Daewoo e Keppel che in collaborazione con rinomate case di ingegneria, sono coinvolti in progetti per nomi affermati come BP, Statoil, Shell, ONGC ed Exxon Mobil.

Creatività ingegneristica: dalla progettazione all’installazione
L’ingegnerizzazione è la base di partenza per i tecnici di Bayards che utilizzano i più avanzati software di progettazione, come Tekla e STAAD, per un gran numero di applicazioni tra cui: piattaforme per l’atterraggio di elicotteri, piattaforme offshore, ponti e passerelle, strutture di sostegno, reti di sicurezza, sistemi di accesso, barriere flessibili, barriere di protezione per carichi oscillanti, torri per antenne di trasmissione, passerelle telescopiche, hangar per elicotteri, attrezzature antincendio, sistemi di illuminazione, tracciamento del calore, torri scale, alloggi, ringhiere a mano, scudi vento e calore, cancelli di sicurezza ed altri ancora.

Piattaforme d’atterraggio per elicotteri
Le piattaforme per elicotteri Bayards spiccano come le realizzazioni di punta dell’azienda olandese quanto a soluzioni innovative e ottimizzate secondo le necessita dei clienti.
Ne sono state già realizzate oltre 600 in tutto il mondo presso importanti sedi come la Fiera di Milano, il Royal London Hospital in Inghilterra, il Queensland Children’s Hospital a Brisbane in Australia, l’Exhibition Centre di Barcellona in Spagna e l’Ospedale Universitario di Dresda in Germania. Gli impianti sono dotati di sistemi di illuminazione per l’atterraggio notturno, inseriti all’interno dei profilati del pavimento. Altro importante “optional” è un sistema di riscaldamento che sfrutta la buona proprietà di trasmissione del calore dell’alluminio, con tre differenti sistemi adottabili in funzione delle diverse situazioni. Un primo sistema utilizza resistenze elettriche, il secondo acqua calda canalizzata ed infine un terzo che sfrutta aria calda a contatto con le superfici. I pannelli sono saldati tra loro con tecnologia Friction Stir Welding per la migliore giunzione dei componenti, garantendo assenza di criticità possibili con altre tecnologie. Il risultato finale è una piattaforma che riduce di un terzo il peso complessivo che grava sulle strutture sottostanti.

Alluminio per l’industria Oil&Gas
Fino agli anni ‘90, l’acciaio era il materiale di riferimento nell’industria petrolifera e del gas, ma oggi grazie ai numerosi vantaggi che l’alluminio offre rispetto ai materiali tradizionali, la domanda dell’industria per le strutture in leghe leggere è in costante aumento. Le strutture in alluminio sono:
• fino al 60% più leggere di quelli in acciaio, offrono importante risparmio di peso ed hanno installazione semplice ed economica;
• estremamente resistenti, adatte ad ambienti con acqua di mare anche in assenza di particolari rivestimenti protettivi, assicurano durabilità;
• resistenti a temperature ambientali estreme.

Alluminio per ponti e passerelle
Per questa tipologia di manufatti i sistemi creati da Bayards permettono di realizzare grandi strutture per ponti pedonali, passerelle e scale antincendio. I profilati in alluminio in leghe della classe 6000 vengono inizialmente fresati longitudinalmente su centri di lavoro con utensili multi tagliente. Questa lavorazione viene eseguita per rendere antiscivolo le superfici degli estrusi e per impedire all’acqua di ristagnare pericolosamente sulla superficie. Quindi, come già per le piattaforme per gli elicotteri, è possibile ottenere strutture leggere, esteticamente molto gradevoli e, pur in assenza di verniciatura o finiture particolari, estremamente durevoli.

Tecnologia e software di produzione
Bayards dispone di un reparto con macchine dedicate specificamente alla produzione di costruzioni in alluminio; per ottenere i migliori livelli qualitativi, l’azienda opera con tecnologie d’avanguardia, come ad esempio la saldatura a frizione (Friction Stir Welding), la fresatura ad alta velocità e alta precisione (5 assi), la saldatura robotizzata. Tutta la produzione viene eseguita internamente con l’utilizzo di software di produzione all’avanguardia, tra cui CATIA V5, CAMALEO-PUMA e Optiscout 7.

Gli standard di Bayards
Quando si parla di industria offshore, i requisiti QHSE sono estremamente stringenti. Bayards è conforme agli standard internazionali ISO e OHSAS e alle normative sui prodotti, come un sistema di gestione della qualità secondo ISO 9001 e il controllo della produzione in conformità con la EN-1090-1 per la marcatura CE (se applicabile). Inoltre, esistono procedure e politiche in materia di salute, sicurezza e ambiente, conformi alla legislazione vigente.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: