Il tocco d’artista di Emmebi

L’evoluzione e le novità di Emmebi nella produzione di tecnologie per la finitura, l’imballo e la movimentazione dei profili in alluminio

di Elena Mauro

C’è una storiella che circola intorno a Pablo Picasso. Si narra che, avvicinato da una donna con l’insistita preghiera di realizzare un suo ritratto, il pittore l’abbia accontentata tracciandone il profilo con un singolo segno di matita. La donna ne rimase estasiata: “È assolutamente perfetto, è riuscito a cogliere tutta la mia essenza con una sola linea, in un solo momento. Grazie mille! Quanto le devo?” “Sono 5 milioni di franchi, signora”. “Ma come? – farfugliò la donna – Come può chiedermi così tanti soldi per questo disegno che le ha impiegato solo due minuti di lavoro?” La risposta non si fece attendere: “Vi sbagliate madame – concluse Picasso – in verità ci ho impiegato due minuti e una vita”. Ebbene, la levità dell’aneddoto sembra ben descrivere lo slancio professionale che regna in Emmebi, azienda che ha raggiunto l’eccellenza internazionale nella produzione di tecnologie per la finitura, l’imballo e la movimentazione dei profili in alluminio. Sebbene le sue siano produttive, si parla pur sempre di “linee” semplici, capaci di “ritrarre” perfettamente la funzionalità e le esigenze delle aziende personalizzandone i “tratti” funzionali e spaziali. Come fu per l’artista spagnolo, sono però anch’esse frutto dell’evoluzione costante di una “vita” professionale che le ha permesso di elevare la produzione allo stato dell’“arte”. Ecco perché tutto ciò che leggerete in questo articolo sembrerà il frutto di “solo due minuti di lavoro” quando invece tecnologia e ingegno made in Italy caratterizzano la sua storia da oltre 50 anni. Ogni macchinario è infatti la risultante tecnologica di sofisticati prototipi Emmebi concepiti per adattarsi a qualsiasi ambiente produttivo con una progettazione, una produzione ed un’installazione personalizzata per ogni singolo cliente. Teleassistenza e ricambistica garantiscono inoltre il monitoraggio costante degli impianti ed il puntuale intervento in ogni luogo del mondo. Anche ciò che sembra solo l’estro estemporaneo degli ultimi anni si disegna invece con le stesse pennellate dell’evoluzione: strutturale, con l’ampliamento del reparto produttivo di 3.000 mq e commerciale, con la maggiore incidenza strategica nel mercato tedesco, australiano e statunitense grazie a nuove installazioni all’avanguardia in aziende titolate come la berlinese AWB (magazzino ceste e magazzino pacchi), l’australiana Capral (automatizzazione dell’impianto di estrusione) e la californiana Sierra Aluminium (sistema completo per automatizzare 2 presse di estrusione). Una propensione all’automazione, quella di Emmebi, che già si era affermata nel 2016 con l’avviamento del rivoluzionario sistema We Store, concepito in sinergia con Omav, azienda leader nella costruzione di impianti industriali. La soluzione immessa sul mercato ha permesso la fornitura completa di magazzini automatici che comprendeva non solo la completezza della gamma dei prodotti ma anche l’ottimizzazione dell’intero processo produttivo: dalle presse per l’estrusione all’imballo, perfezionandone gestione e logistica operativa. Un’altra novità, in linea con le prospettive evolutive dell’azienda, è rappresenta dalla possibilità dell’azienda di automatizzare un impianto completo di estrusione con carriponti per il trasporto delle ceste, incestatori, carico e scarico forni, disincestatori, imballo e magazzino ceste, matrici, pacchi e profili. È tutto? Certamente no, perché come qualcuno ha scritto “non è il più forte o il più intelligente che sopravvive, ma chi riesce a gestire meglio il cambiamento” ed Emmebi in questo ha fatto scuola laddove ha sempre preservato lo spirito artigianale delle origini e ha sempre mantenuto una dimensione ‘famigliare’ che le ha permesso una crescita ragionata modulando il lavoro senza l’emotività dei mercati. E dunque è possibile accostarsi senza problemi ad Emmebi, sarà di certo meno scontrosa del maestro Picasso e praticherà prezzi decisamente più contenuti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: